7 piante da bagno per cui non serve il pollice verde

Un tocco verde rende più piacevole e accogliente ogni ambiente della casa e oggi proviamo ad aggiungerlo anche alla nostra stanza preferita: ecco la nostra top 7 delle migliori piante da bagno!

  • L’aloe vera. La prima della lista è una delle più resistenti e che ti darà grande soddisfazione perché ha bisogno di poca acqua e di luce indiretta. Le sue foglie carnose e spinose avranno un bell’effetto riempitivo, sia mettendola a terra che su una mensola.
  • L’aspidistra. Anche questa pianta sempreverde ha bisogno di poca luce e di poca acqua. Esteticamente risulta molto elegante per le sue foglie lunghe e lucide di colore verde scuro, che possono raggiungere i 50 cm di lunghezza. Ideale per essere messa a terra in un angolo della stanza da bagno.
  • L’aglaonema. Ottima per purificare l’aria, è una pianta sempreverde originaria dell’Asia che ha bisogno di umidità e di luce bassa o indiretta. Le foglie ovali e variegate di colore verde chiaro e bianco oppure rosa arrederanno l’ambiente come un’opera d’arte.
  • Il filodendro. La sua conformazione con originalissime foglie cuoriformi o lobate di colore verde brillante o variegato si presta anche ad essere appesa a un gancio pendente dal soffitto per un effetto particolarmente scenografico. Si tratta di una pianta rampicante originaria dell’America tropicale, che ha bisogno di umidità e di luce indiretta.
  • Il pothos. Tra le più popolari piante da interno, è una rampicante originaria dell’Asia, che ha bisogno di umidità e di luce indiretta o artificiale. Si distingue per le sue foglie ovali e lucide di colore verde chiaro o variegato.
  • La sansevieria. Nonostante sia detta anche “lingua di suocera” è una pianta piacevolissima da tenere a casa e così forte e semplice da curare che si adatta tranquillamente anche all’ostico clima della stanza da bagno. Originaria dell’Africa, le sue foglie lunghe e rigide di colore verde scuro con striature chiare contribuiscono anche a purificare l’aria.
  • La dracena. Perfetta per creare un’atmosfera dal vago sapore tropicale: molto più di una piantina, appare come un piccolo alberello dalle foglie lunghe e strette di colore verde scuro o variegato e può raggiungere fino ai due metri di altezza!

Questi sono solo alcuni esempi possibili, l’importante è tenere in considerazione il fatto che non tutte le piante si adattano bene al clima del bagno perché è caratterizzato da una elevata umidità, sbalzi di temperatura e spesso ha una scarsa luminosità.

Per scegliere le tue prossime piante per il bagno, ricorda quindi che devono essere delle tipologie resistenti a queste condizioni e che non richiedano troppe cure.

18 Maggio 2023

2 Replies to “7 piante da bagno per cui non serve il pollice verde”

  1. Un bagno accogliente per gli ospiti - Azzurra Bagni Magazine says: 7 Giugno 2023 at 10:02

    […] qualche elemento naturale, come piante, fiori o candele profumate. Le piante purificano l’aria e donano freschezza e vitalità al bagno: puoi scegliere piante resistenti […]

  2. Il bagno come una spa dentro casa - Azzurra Bagni Magazine says: 6 Luglio 2023 at 15:55

    […] dedicati al benessere, da esporre in modo sempre ordinato alla vista. Puoi poi aggiungere delle piante da interno per aumentare il relax e purificare […]

Comments are closed.